NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Accademia valdarnese del Poggio, Montevarchi (Arezzo), 1805 - - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

Accademia valdarnese del Poggio, Montevarchi (Arezzo), 1805 -  Linked Open Data: san.cat.sogP.60306

 

Altre denominazioni

Accademia valdarnese del Poggio

 

Data di esistenza

1805 -

 

Sede

Montevarchi (Arezzo)

 

Natura giuridica

pubblico

 

Descrizione

L'Accademia valdarnese del Poggio fu fondata nel 1805 a Figline Valdarno; nel 1821 venne trasferita a Montevarchi nei locali dell'ex convento francescano di San Lodovico, sua attuale sede. Immediatamente l'attività del Sodalizio si sviluppò attorno a due nuclei principali: il Museo Paleontologico, uno dei più antichi d'Italia, e la Biblioteca. Fin dal 1809, infatti, era presente una prima raccolta di volumi che nel 1813 venne incrementata da una consistente quantità di libri provenienti dai conventi del Vivaio dell'Incisa e di Vallombrosa, soppressi dalle autorità francesi. In seguito alla legge del Regno del 1866, che soppresse altri conventi, confluirono nella Biblioteca dell'Accademia i libri dei Cappuccini di Montevarchi. Un ulteriore consistente incremento, circa 8000 volumi, avvenne nel 1873, con il dono, per lascito testamentario, del conte Filippo de' Bardi. Intorno agli anni '80 (di quale secolo?)del Novecento è stato istituito un Fondo Toscano che raccoglie materiale sulla cultura e la storia toscana, con particolare attenzione per le vicende del Valdarno Superiore, e che rappresenta la parte in crescita della Biblioteca Poggiana, il cui nucleo originario conta di oltre 20000 volumi, numerose cinquecentine e migliaia di miscellanee.

 

Sistema aderente

SIUSA. Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

URL Scheda provenienza