NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Macciò, Didaco, avvocato, politico, disegnatore, pittore, (Pistoia 1817-1862) - Persona

 

Tipologia

Persona

 

Forma autorizzata del nome

Macciò, Didaco, avvocato, politico, disegnatore, pittore, (Pistoia 1817-1862)  Linked Open Data: san.cat.sogP.95073

 

Altre denominazioni

Macciò Didaco

 

Data nascita

1817 giu 15

 

Data morte

1862 gen 06

 

Luogo di nascita

Pistoia

 

Professione

Avvocato
Direttore del Museo archeologico di Fiesole
Disegnatore
Pittore
Politico

 

Descrizione

Didaco Macciò nacque a Pistoia il 15 giugno 1817 dal notaio Michelangiolo e da Assunta Arrigoni, famiglia della borghesia professionale toscana di forti sentimenti patriottici. Avvocato, (studiò Giurisprudenza a Pisa), fu uno dei più attivi patrioti pistoiesi ed ebbe un ruolo politico di un certo peso nella Pistoia risorgimentale. Inizialmente di tendenze democratiche, fece parte della Società degli amici del popolo (nata a Pistoia nel 1847) e fu uno dei deputati pistoiesi all'Assemblea costituente toscana del 1849. Costretto a fuggire in Francia dopo la restaurazione granducale, tornato a Pistoia riprese l'attività patriottica e nel 1856 venne nominato presidente del comitato distrettuale pistoiese della Società nazionale, un'associazione costituita proprio quell'anno a favore dell'unità italiana. Nel 1861 fu eletto deputato al Parlamento nazionale. Morì il 6 gennaio 1862. Fratello di Licurgo, console italiano a Tunisi, Corfù e Santiago del Cile e di Demostene, disegnatore, pittore e direttore del museo archeologico di Fiesole.

 

Sistema aderente

SIUSA. Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

URL Scheda provenienza