NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Machetti, Ippolito, storico dell'arte, insegnante, (Petroio 1888 - Siena 1953) - Persona

 

Tipologia

Persona

 

Forma autorizzata del nome

Machetti, Ippolito, storico dell'arte, insegnante, (Petroio 1888 - Siena 1953)  Linked Open Data: san.cat.sogP.95069

 

Altre denominazioni

Machetti Ippolito

 

Data nascita

1888 apr 22

 

Data morte

1953 ott 22

 

Luogo di nascita

Petroio (Siena)

 

Luogo di morte

Siena

 

Professione

Insegnante
Storico dell'arte

 

Descrizione

Ippolito Machetti nacque a Petroio, borgo del comune di Trequanda, il 22 aprile 1888, da Ulisse e Matilde Bianchi. Le poche notizie reperibili sulla sua vita riguardano tutte la sua attività di storico dell'arte e di insegnante: fu membro attivo dell'Accademia degli Intronati, ricoprendo il ruolo di segretario della sezione d'arte, dal 1930 al 1940 e poi dal 1945 al 1949; dal 1951 fece parte della commissione che si occupò del Museo Civico (v. Cairola 1962) e, almeno fin dal 1945, insegnò Storia dell'arte al Liceo-Ginnasio Piccolomini. È in quest'ultima veste che era conosciuto e stimato entro le mura cittadine, come dimostrano i ricordi di suoi ex allievi e colleghi (v. G. Lenzi-Novellini 2012). Al suo metodo d'insegnamento, che comprendeva anche esercizi di attribuzione fatti a partire dalla visione diretta di riproduzioni di opere d'arte, va ricondotto l'acquisto, fatto dal Liceo nel 1945, di un consistente nucleo di sussidi didattici e la cessione alla scuola di alcune cartoline illustrate a lui dirette (v. Cappelli 2012). Morì a Siena il 22 ottobre 1953. Nel biennio '29-'30 pubblicò il saggio "Orafi senesi", in «La Diana. Rivista d'arte e vita senese», IV, 1, 1929 (edito anche in volume per i tipi dell'Editrice d'arte "La Diana", Siena [1929]) e il saggio "Di alcune miniature sconosciute del pittore Bernardo Rantvic a Siena, 1573-1595", in «Bullettino senese di storia patria», XXXVII, 1930, pp. 85-105.

 

Sistema aderente

SIUSA. Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

URL Scheda provenienza