NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Magistrato per il riscatto degli schiavi, Genova, 1597 - 1823 - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

Magistrato per il riscatto degli schiavi, Genova, 1597 - 1823  Linked Open Data: san.cat.sogP.8658

 

Altre denominazioni

Magistrato per il riscatto degli schiavi di Genova

      Pia giunta per la redenzione degli schiavi

 

Data di esistenza

1597 - 1823

 

Sede

Genova

 

Natura giuridica

pubblico

Tipo ente

preunitari

 

Descrizione

Il Magistrato per il riscatto degli schiavi venne istituito a Genova nel 1597 per il pagamento del riscatto dei cittadini caduti in mano agli "infedeli" e ridotti in schiavitù. "Conoscendo quanto siano esposte le nostre riviere alle incursioni de' corsari e per conseguenza quante persone di esse ed ancora de' sudditi e cittadini nostri che stante la sterilità del paese sono sforzati a procacciarsi il vivere andar navigando il mondo ne sono continuamente menati in servitù in mano agli infedeli". Il patrimonio a disposizione della Magistratura era prevalentemente formato dai lasciti e dai legati disposti dalla nobiltà genovese nei cui testamenti erano sempre ricordate le opere pie sorte a difesa dei poveri e dei bisognosi e dalle elemosine dei fedeli. Nel 1712 il Magistrato istituì la Compagnia dei naviganti per fornire sussidi e assistenza ai naviganti bisognosi o alle loro famiglie. L'istituzione venne quindi ratificata con decreto del senato del 15 luglio di quell'anno. Le somme esatte agli iscritti di Genova e Riviere erano versate al magistrato. Il Magistrato intorno al 1780 venne unito, per motivi di efficienza amministrativa, alle altre tre maggiori opere pie genovesi, Ospedale di Pammatone, Ospedale degli incurabili, Ufficio dei poveri. Durante il periodo francese, con decreto 15 messidoro anno VIII venne istituita la Caisse des invalides de la marine, mentre l'amministrazione delle opere pie fu affidata ad una speciale Commissione amministrativa. Nel periodo dell...

 

Sistema aderente

SIUSA. Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

URL Scheda provenienza