NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

ECA di Castellarano - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

ECA di Castellarano  Linked Open Data: san.cat.sogP.83865

Ente comunale di assistenza di Castellarano

 

Data di esistenza

3 giugno 1937 - 30 giugno 1978

 

Sede

Castellarano

 

Tipo ente

ente di assistenza e beneficenza

 

Descrizione

L'Ente comunale di assistenza (E.C.A.) di Castellarano sorse in osservanza della Legge n. 847 del 3 giugno 1937, subentrando nell'attività assistenziale, nei beni e nei diritti della precedente Congregazione di Carità, compresi i rapporti di affidamento delle locali opere pie. In seguito, in virtù di Regio Decreto del 2 marzo 1939, l'E.C.A. di Castellarano subentrò in tutti i diritti dell'Opera Pia Bindi ma anche del Monte Peculio dei Grani di Montebabbio, che cessavano in quell'occasione di esistere come enti a sé stanti con personalità giuridica propria (si cfr. la Circolare del Prefetto di Reggio Emilia n. 17340 Div. 2/2 del 22 agosto 1939). Invariato rimase invece lo "status" dell'Opera Pia Severi che, pur affidata all'amministrazione dell'E.C.A., mantenne ancora bilanci e conti distinti. Anche l'E.C.A. di Castellarano cessò infine la sua attività in conseguenza del Decreto del Presidente della Repubblica n. 616 del 24 luglio 1977, che trasferì attribuzioni, rapporti patrimoniali e personali degli Enti comunali di assistenza ai singoli Comuni ad ogni effetto entro il 30 giugno 1978. [Descrizione completa consultabile in IBC Archivi.]

 

Sistema aderente

IBC Archivi - Sistema informativo partecipato degli Archivi storici in Emilia-Romagna

 

URL Scheda provenienza