NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Gran corte criminale - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

Gran corte criminale  Linked Open Data: san.cat.sogP.56732

 

Data di esistenza

1820-1863

 

Sede

Siracusa

 

Ambito territoriale

provincia di Siracusa

 

Natura giuridica

ufficio giudiziario

Tipo ente

Organi statali e di governo, istituzioni, magistrature centrali e locali pre-unitari

 

Descrizione

La Gran Corte Criminale era composta da giudici di primo ed unico grado dei reati puniti con pene criminali (morte, ergastolo, reclusione, esilio, interdizione dai pubblici uffici ecc.), e da giudici d'appello per le sentenze dei giudici di circondario in materia dei reati puniti con pene correzionali (prigionia, interdizioni a tempo ecc.) o con pene di polizia (detenzione, ammenda di polizia, mandato in casa). La Gran Corte Criminale aveva, di regola, un presidente, sei giudici, un procuratore generale ed un cancelliere. Nei giudizi di accusa la Gran Corte pronunciava con un numero dispari di votanti, non maggiore di cinque e on meno di tre (r.d. 12 dicembre 1850); nelle cause criminali il collegio era costituito da sei giudici ed in quelle d'appello da quattro. Se vi erano giudici assenti o impediti, li supplivano altrettanti giudici del tribunale civile in ordine di nomina.

 

Sistema aderente

SIAS. Sistema Informativo degli Archivi di Stato.

 

URL Scheda provenienza