NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 
 

Archivio Storico della Città di Bolzano – Stadtarchiv Bozen

Denominazione:

Archivio Storico della Città di Bolzano – Stadtarchiv Bozen  Linked Open Data: san.cat.sogC.18708

 

Tipo Soggetto Conservatore:

- comune/città metropolitana/unione di comuni (organo e ufficio)

 

Descrizione:

L'Archivio Storico della Città di Bolzano (Stadtarchiv Bozen) custodisce la documentazione prodotta e ricevuta dalla comunità di Bolzano, odierno capoluogo di provincia, in più di settecento anni di attività politica e amministrativa. I fondi custoditi sono plurilingui e rispecchiano il carattere "multiculturale" della regione: mentre la documentazione archivistica prodotta nel lungo periodo che va dal tardo medioevo fino all'annessione dell’allora Tirolo meridionale all'Italia avvenuta dopo la fine della Prima guerra mondiale è quasi esclusivamente scritta in tedesco, gli atti dai primi anni '20 del Novecento in poi sono redatti perlopiù in lingua italiana, mentre le prime pergamene del XIII e XIV sec. usano ancora il latino. Seppur le prime misure per una corretta conservazione, l'ordinamento e la consultazione delle scritture comunali risalgano già al tardo XV sec., solo il 4 gennaio 1776 il consiglio cittadino, presieduto dal borgomastro Franz von Gumer, dispose l'accorpamento di tutto il materiale documentario nell'archivio allestito nel municipio sotto i Portici a cura dello scrivano civico Johann Felix Gigl. Nei primi del Novecento, quando l'amministrazione cittadina si trasferì nel nuovo ed attuale palazzo municipale, venne quivi trasportata solo la sezione più recente dell'archivio; la sezione storica venne allora trasferita nei depositi del Museo civico e riordinata secondo moderni principi archivistici dal dr. Karl Klaar. È invece dall'estate del 2002 che i due fondi archivistici sono stati riuniti nella vecchia sede, l'Antico Municipio sotto i Portici 30 completamente ristrutturato. Il materiale archivistico custodito è testimonianza dell'evoluzione storica della città di Bolzano e - di riflesso - di quella dell'intera regione tirolese. Vi si riflettono pertanto gli ampliamenti territoriali comunali: nel corso del XX sec. la città ha infatti accolto gli ex comuni di Zwölfmalgreien-Dodiciville (1911) e di Gries (1925), prima autonomi, facendo confluire anche i loro archivi nell'Archivio Storico della Città di Bolzano. Fra i fondi conservati, di particolare importanza storica sono quelli d’antico regime e novecenteschi. Si segnalano in particolar modo la ricca serie delle quasi 3000 Handschriften (codici) e delle Akten (atti), la Urkundenreihe (pergamene), le Magistratsakten (atti del magistrato cittadino) nonchè i fondi dell’ex Ospedale di Santo Spirito, dello Schießstand (casino del bersaglio) e del Gartenbauverein (società agricola).

 

Stato della scheda:

scheda in via di pubblicazione

 

Sede:

Portici-Lauben 30 - 39100, Bolzano (Bolzano/Bozen)

 

Contatti:

tel: +39-0471-997588 (Segreteria)
fax: +39-0471-997456
email: archiviostorico@comune.bolzano.it

 

Servizio consultazione al pubblico:

Si
 

Orari di apertura:

 

Modalità di accesso:

http://stadtarchiv-archiviostorico.gemeinde.bozen.it/ (BOhisto – fonti storiche digitalizzate in rete)

 

Servizi al pubblico:

Sala lettura, consulenza, accesso alla documentazione, biblioteca, servizio di riproduzioni

 

Schede conservatori nei sistemi di provenienza:

 

Risorse esterne correlate: