NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON1277_01 

Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON1277_01

Proclama “ex parte principum” di convocazione generale del concilio di Pisa. Gli “auctores” sono: il conte Geronimo Nogarola, Antonio “de Capitibus vacce” e Ludovico Favella nobili cavalieri, questi tre in qualità di procuratori dell'imperatore Massimiliano I; i giureconsulti Giovanni “Biragus”, Francesco “de Vacchis” e Baldessarre “Platus” come procuratori di Luigi XII re di Francia e del duca di Milano; la data di apertura è fissata al primo settembre prossimo venturo (“ad kalendas septembris proxime futuri inibi inchoandum”). Si ordina l'affissione di questa “cedula sive instrumentum convocationis (...) in valuis ecclesiarum” di Modena, Reggio Emilia e Parma, così che possa giungerne notizia ed avviso a papa Giulio II, al collegio dei cardinali, ai principi della cristianità ed a tutti i prelati, convocati alla riunione conciliare pisana. Originale (id. SIAS 890502773)