NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON1240 

Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON1240

Transitando da Ferrara nel suo viaggio a Roma, l'imperatore Federico III è raggiunto dagli “oratores” del conte Galeazzo Sforza, i quali reclamano che il conte attende l'investitura imperiale del ducato di Milano: l'imperatore risponde che vi penserà al suo ritorno da Roma. Galeazzo rinnova la richiesta tramite Tommaso da Rieti suo “orator”, appoggiata dagli “oratores” del comune di Firenze: l'imperatore risponde che Galeazzo gli deve prima cedere il ducato indebitamente occupato già da suo padre Francesco, essendo il ducato devoluto all'imperatore alla morte di Filippo Maria Visconti senza eredi maschi legittimi. Tommaso replica che l'imperatore Sigismondo di Lussemburgo concedette per privilegio a Bianca Maria Visconti vedova di Francesco ed ai suoi figli legittimi titolo di successione nel possesso del ducato di Milano. Non avendo alcuna notizia circa tale asserto privilegio, l'imperatore incarica Cristoforo Moro doge di Venezia di condurre indagini e di pronunciarsi al riguardo. Originale (id. SIAS 890502659)