NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON0906_1 

Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON0906_1

Compravendita. Agendo con licenza della “domina” contessa Caterina moglie del “dominus” Gaspare conte di Lodron e signore di Castelnuovo, essendo Caterina titolare del livello gravante sul terreno oggetto dell’alienazione, il “magister cerdo” Vincenzo fu “magister” Zanardo da Villa Lagarina vende in libero allodio a ser Antonio fu ser Andrea da Cesoino un terreno arativo e vignato posto nella regola di Cesoino “ala Vale osia ali Cengii”, della misura di mezzo “quarterius” e 36 tavole; il prezzo, determinato per stima fatta da ser Baldo “de Aldrigetis” e ser Ognibono “de Tesadris” scelti dalle parti contraenti, ammonta a 8 ragnesi, 3 lire e 2 “bezi”, che Vincenzo venditore dichiara di aver ricevuto in integrale pagamento. Essendo il terreno ceduto onerato da livello spettante ai “domini” di Castelnuovo, agendo con il consenso di questi, Vincenzo trasferisce tale onere su un altro suo terreno di pari qualità e misura posto nelle pertinenze di Villa Lagarina “in Campistrin”. Originale (id. SIAS 890502276)