NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


Archivio di Stato di Palermo, Diplomatico, Tabulario del monastero di Santa Maria di Malfinò poi Santa Barbara, Pergamena TSMM 451 

Archivio di Stato di Palermo, Diplomatico, Tabulario del monastero di Santa Maria di Malfinò poi Santa Barbara, Pergamena TSMM 451

Il Prete Antonio Bulichi di Messina, procuratore di Fra Luigi di Milazzo guardiano del Convento di San Francesco di Messina e di Pietro Mazarino, legatari della fu Mariola de Formica, moglie del fu Antonio Fabra, Catalano, come per procura del 9 Dicembre 1417 stipolata in Messina agli atti di Notar Giovanni di Gruyna, chiede transunto agli atti di Notar Antonio Vivichitu di Catania, dei capitoli del testamento della detta Mariola, ricevuto dallo stesso Notaro a 26 Novembre 1417 ed aperto l'ultimo di detto mese, pel quale testamento ordinò costruirsi un altare nella chiesa del detto convento, dotandolo di una vigna con case, alberi, bosco e altro, nel territorio di Messina, contrada S. Michele, facoltando il marito a ritenerla, pagando al detto convento onze 3 annuali, e nomina suoi esecutori testamentarii il marito, l'abbadessa di S. Chiara e Pietro Mazarino (CARINI, n. 451) Copia (id. SIAS 70016688)