NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


Archivio di Stato di Palermo, Diplomatico, Tabulario del monastero di Santa Maria del Bosco di Calatamauro, Pergamena TSMB 314 

Archivio di Stato di Palermo, Diplomatico, Tabulario del monastero di Santa Maria del Bosco di Calatamauro, Pergamena TSMB 314

Don Federico de Chiaromonte, miles, maestro giustiziere e gran camerario del regno di Sicilia, dichiara che l'apodixa, in cui don Filippo Curto, miles, di Corleone, affermava di avere da lui ricevuto 800 fiorini d'oro, e tutte le altre scritture pubbliche e private da essa derivanti sono nulle, prive di valore e di efficacia (ARCADIPANE-BALLETTA-MICELI, p. 104) Originale (id. SIAS 70013630)