NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Link alla pagina di visualizzazione nel sistema afferente


028. Archivio di Stato di SIENA, Diplomatico, Diplomatico Riformagioni, Pergamena 0028 - 1137 novembre, casella 18 

028. Archivio di Stato di SIENA, Diplomatico, Diplomatico Riformagioni, Pergamena 0028 - 1137 novembre, casella 18

Permuta fatta tra Aldemaro, vescovo di Volterra, e Ranieri, vescovo di Siena. Il vescovo Aldemaro concede la metà del castello e borgo di Montieri con le argentiere, riservandosi la decima del terratico dell'argentiera, e tre una piazze e un edificio nel castello di Chiusdino. Ranieri, vescovo di Siena, dà in cambio ciò che possiede nella pieve di Scorgiano, in località "Fabrica". Il vescovo Aldemaro concede la metà del castello e borgo di Montieri con le argentierie ritrovate e da ritrovarsi e più quella già ritrovata dal vescovo Crescenzio suo predecessore che aveva comprato dal conte Ranuccio Pannocchia, eccetto la decimazione del terratico dell’ argentiera che riserva al suo vescovado; e di più concede una piazza e edifizio nel castello di Chiusdino e due piazze nei borgo pred.° lunghe 30 braccia e larghe 16. Per detta cessione riceve in cambio dal vescovo di Siena ciò che possedeva nella pieve di Sorsciano (Scorgiano) e a Fabbrica, del territorio di Volterra (id. SIAS 52800053)