NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Perché Viareggio, 1969

La notte del 31 dicembre 1968 il Movimento studentesco di Pisa organizza una manifestazione di protesta davanti alla "Bussola" delle Focette, dove si svolge un veglione di Capodanno per miliardari, lanciando frutta e ortaggi. La risposta delle forze dell'ordine è durissima. Durante una carica dei carabinieri vengono esplosi diversi colpi di arma da fuoco. Lo studente Soriano Ceccanti, di 16 anni, viene colpito alla schiena e resterà paralizzato. I racconti di alcuni testimoni rievocano la paura dei primi spari, la rabbia, gli incidenti e infine lo scontro frontale. Il leader di Lotta Continua e del Movimento studentesco Adriano Sofri effettua, in una lunga intervista, alcune riflessioni sugli avvenimenti. Il sonoro dell'intervista è montato su immagini che documentano la lotta studentesca e operaia e su repertorio filmato e fotografico degli incidenti della Bussola. Sofri conclude l'intervista rilevando criticamente che non fu trovata dal Movimento studentesco una risposta politica a quegli avvenimenti ma che "il fatto stesso di cercare questa risposta è stata un'occasione di crescita politica" (Fondazione Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, Fondo Unitelefilm)