NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

002. Carpegna Falconieri Gabrielli, Carte aggregate dal principe Guidobaldo, pergamena n. 2r   Attiva zoom sull' immagine nella pagina corrente Disattiva zoom sull' immagine nella pagina corrente

Niccolò IV scrive a tutti gli arcivescovi, vescovi e prelati che, pur avendo revocato l’esercizio delle questua a qualsivoglia ordine religioso ospedaliero a causa delle irregolarità svolte dai frati della milizia del Tempio dell’Ospedale di San Giovanni Gerosolimitano e da altri diversi Ordini in Terra santa, permette all’Ospedale di Sant’Antonio [di Vienne] di continuare la questua ospitaliera in favore dei poveri e degli infermi. Originale, (sigillo deperdito).