NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Archivio Sonoro Franco Coggiola del Circolo Gianni Bosio, Fondo Paparelli, L'Umbria Cantata, CD 4, Unità n. 04, Ecco il nostro Sant'Antonio

Ecco il nostro Sant'Antonio. Voci maschili, fisarmonica, clarinetto. Incipit: "Ecco il nostro Sant'Antonio". Località: Bonacquisto, Arrone (Terni). Il brano è un canto rituale di questua per la festa di Sant'Antonio Abate, dove l'offerta propiziatoria era finalizzata all'ottenimento della protezione degli animali e dei campi da parte del santo. Questa versione propone una forma di rifunzionalizzazione del rito, infatti l'offerta non consisteva più in prodotti alimentari, ma in denaro, non per i questuanti, ma per l'organizzazione della festa. Questa esecuzione è stata registrata in funzione, ed è cantata da un gruppo di questuanti provenienti da Terni e Labro (RI), da Trento Pitotti e Renato Ratini, accompagnati dalla fisarmonica di Marco Moretti e dal clarinetto di Alberto Moretti. Presenti altre versioni del brano, vedi Archivio Sonoro Franco Coggiola del Circolo Gianni Bosio, Fondo Portelli, Raccolta La Valnerina ternana, Unità n. 002, 007. Bibliografia: L'Umbria Cantata. Musica e rito in una cultura popolare, Valentino Paparelli, Roma, Squilibri, 2008. Note di catalogazione: l’ “ID Oggetto digitale” è stato attribuito dal catalogatore.