NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
 

Archivio Sonoro Franco Coggiola del Circolo Gianni Bosio, Fondo Paparelli, L'Umbria Cantata, CD 1, Unità n. 03, E senti quant’è stupida la donna

E senti quant’è stupida la donna. Voce maschile. Incipit: "E senti quant’è stupida la donna". Località: Civita Castellana (Viterbo). Il brano è uno stornello “a serenata” nel quale emergono due temi, quello della donna che non mangia le mele e quello del “palazzetto a penna di pavone” dove l’innamorato vuole rinchiudersi per capire se l’amata ha un altro corteggiatore. È cantato da Corrado Leonardi, un esecutore originario di Narni (Terni), che si accompagna con la fisarmonica. Bibliografia: L'Umbria Cantata. Musica e rito in una cultura popolare, Valentino Paparelli, Roma, Squilibri, 2008. Note di catalogazione: l’ “ID Oggetto digitale” è stato attribuito dal catalogatore.