NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 
.

Descrizione

 

            Qualunque cittadino dei quattro paesi destinatari delle versioni straniere originali, e poi dei doppiaggi che ne avevano mantenuto il sapore, abbia poi ascoltato i nostri due artisti in originale con le loro voci, non può non aver subito una punta di delusione per la mancanza di quegli effetti cui si era ormai affezionato.
            Nel novembre del 1931 nei cinematografi italiani arrivò «Muraglie», il primo lungometraggio parlato di Stanlio e Ollio. Il film, realizzato in versione plurima (inglese, spagnolo, francese, tedesco e italiano), permise di ascoltare per la prima volta le voci di Stanlio e Ollio che recitavano in un italiano storpiato e dall’accento strano. La comicità dei due attori risultava, però,  notevolmente accentuata dallo stravolgimento delle parole: le cronache dell’epoca riportano la particolarità della pronuncia alterata proposta involontariamente dalla coppia di comici che non conoscevano l’italiano.
Anche il pubblico nostrano, dunque, si affezionò a quel modo buffo di parlare e, quando finalmente alle versioni plurime e alla produzione multilingue si preferì il doppiaggio, i distributori pretesero che questa originalità venisse conservata dai doppiatori.