NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

25 febbraio 2015

150° anniversario della proclamazione di Firenze a Capitale del Regno d'Italia

Martedì 3 febbraio 2015  presso gli spazi espositivi dell’Archivio di Stato di Firenze è stata inaugurata la mostra “Una Capitale e il suo Architetto. Eventi politici e sociali, urbanistici e architettonici. Firenze e l’opera di Giuseppe Poggi”, a cura di Piero Marchi. Promossa dall’Archivio di Stato di Firenze in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della proclamazione di Firenze a Capitale del Regno d’Italia, è stata realizzata con il determinante contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze nell’ambito del progetto nell’ambito del progetto ‘L’Ente Cassa per Firenze Capitale’.
La mostra sarà visitabile con ingresso libero fino al 6 giugno 2015, nei seguenti orari: 9-17 dal lunedì al venerdì, sabato e domenica 10-13, esclusi i festivi in cui sarà chiusa (Pasqua e Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno). (Catalogo: Edizioni Polistampa)
L’esposizione, cui hanno collaborato i principali enti culturali fiorentini, oltre a studiosi delle varie tematiche, ha presentato una panoramica su molti dei temi afferenti al trasferimento della Capitale a Firenze, dai presupposti storici, al trasferimento delle istituzioni del Regno, alla sistemazione della Corte sabauda, all’attività dell’Opificio delle Pietre Dure.
Particolare attenzione è stata data ai grandi interventi urbanistici, in particolare ad opera di Giuseppe Poggi, che modificarono il volto della città e dei suoi dintorni; hanno avuto infine spazio alcuni temi specifici, quali il problema della regimazione delle acque, l’uso del verde pubblico, la progettazione della rete ferroviaria. Arricchiscono l’esposizione alcuni modelli, plastici e video relativi ai suddetti temi.
L'occasione del 150° anniversario della proclamazione di Firenze a Capitale del Regno d'Italia costituisce quindi l'occasione imperdibile per fare il punto sulle trasformazioni urbanistiche, ma anche sociali ed economiche, di Firenze negli anni '60 dell'Ottocento. Le carte d'archivio sono state il punto di partenza, come in ogni lavoro storico ben fatto; e per Poggi questo significa percorrere strade non sempre agevoli, data la dispersione del suo archivio in più sedi, con diverse proprietà, e con non sempre facile accesso e funzionali strumenti di ricerca. La panoramica che questa mostra intende proporre su tante e varie tematiche, vuole arrivare a chiarire e valorizzare i pregi dell'attività di Poggi, sollevandolo dalle alterne vicende della sua fortuna critica.
La mostra ha un taglio prevalentemente didattico e sono stati presi gli opportuni contatti per offrire alle Scuole la possibilità di avvicinare direttamente i documenti e conoscere i progetti urbanistici di Giuseppe Poggi, l’architetto che contribuì a ridefinire la forma di Firenze sul modello delle grandi metropoli europee. Sono previste visite guidate alla mostra anche per associazioni culturali, gruppi di cittadini e turisti.
Nell’ambito della mostra vengono proposti alcuni eventi collaterali, tra cui:
- Matinées musicali “La musica nei salotti e nei teatri fiorentini negli anni di Firenze Capitale”, concerti presso l’Auditorium dell’Archivio di Stato di Firenze (in collaborazione con gli Amici della Musica di Firenze): domenica 15 febbraio, 15 e 29 marzo, 12 e 26 aprile, 10 e 24 maggio 2015, ore 11.
- Incontro “Presenze femminili nella Firenze Capitale d’Italia” (in collaborazione con l’Associazione Archivio per la memoria e scrittura delle donne A. Contini Bonacossi): sabato 18 aprile 2015, ore 9.
- Incontro “Atmosfere di Firenze Capitale: architettura, arte e storia. Alla scoperta di palazzi e ville”(in collaborazione con il Comitato Fiorentino del Risorgimento): martedì 5 maggio 2015, ore 9.
 - Giornata di studi “Lo spettacolo a Firenze Capitale. Spazi e programmazione teatrale nella Capitale” : martedì 19 maggio 2015, ore 9-13 e 15-17.
- Giornata di studi “Musica e critica al tempo di Firenze Capitale d’Italia” (in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze, Dip. SAGAS): mercoledì 3 giugno 2015, ore 9-13 e 15-17.
 

 

 

Fonte

istituto centrale per gli archivi - icar

Tipologia

notizia