NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

04 dicembre 2014

On line il sito della Fondazione Archivi e Biblioteche Diocesani

La realizzazione del portale era un obiettivo che da tempo la Fondazione, istituita nel dicembre 2009, e che vede tra i suoi compiti la tutela, la valorizzazione e la promozione del ricco patrimonio archivistico - librario diocesano, si era prefissata di raggiungere con l’intento di ampliare il bacino d’utenza degli istituti di conservazione che la compongono e che già possono vantare un nutrito gruppo di studiosi.
Grazie al sito on line, ed ai motori di ricerca in esso presenti, gli utenti potranno agevolmente accedere alle risorse d’archivio ed ai cataloghi di biblioteca, almeno per la prima consultazione (si segnala tra l’altro nel patrimonio dell’archivio del Museo Diocesano di Arezzo una preziosa pergamena in carolingio autografata dall’imperatore Carlo Magno). Nel prossimo futuro verranno ampliati i parametri specificabili per ogni motore di ricerca ed aggiunte nuove aree in cui sarà possibile effettuare ulteriori studi, oltre a quelli già presenti, in modo da rendere gli archivi e le biblioteche diocesani aretini sempre più accessibili ovunque.
Le innovazioni portano il passato nel futuro; ancora una volta le nuove tecnologie messe al servizio della storia documentaria della Chiesa riusciranno a palesare le innumerevoli fonti archivistiche e librarie presenti negli archivi e nelle biblioteche della nostra Diocesi e a disposizione di un pubblico sempre più ampio di utenti.
Il nuovo sito della Fondazione Archivi e Biblioteche diocesani offre anche la possibilità di consultare l’elenco delle sue pubblicazioni, una sezione dedicata alle ‘curiosità’ estrapolate dai documenti conservati e un’area dedicata alle iniziative promosse in ambito culturale e scientifico. “Ancora una volta – spiega don Aldo Celli, presidente della Fondazione Archivi e Biblioteche diocesani – le nuove tecnologie messe al servizio della storia documentaria della Chiesa riusciranno a palesare le innumerevoli fonti archivistiche e librarie presenti negli archivi e nelle biblioteche della nostra diocesi e a disposizione di un pubblico sempre più ampio di utenti”.

 

Fonte

istituto centrale per gli archivi - icar

Tipologia

notizia