NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Lotta Continua (quotidiano)

Denominazione

Lotta Continua (quotidiano)  Linked Open Data: san.cat.complArch.113609

 

Tipologia

collection

 

Data

1969 - 1982

 

Consistenza

faldoni

 

Descrizione

Lotta Continua è stato un quotidiano politico italiano dal 1969 al 1982. Organo ufficiale di stampa dell'omonima formazione extraparlamentare continuò ad uscire in edicola anche dopo lo scioglimento informale di LC, databile al 1976. La testata nacque come settimanale il 1º novembre 1969; fino alla primavera del 1972 fu bisettimanale, infine divenne quotidiano il 18 aprile 1972. Il primo direttore responsabile della rivista fu Piergiorgio Bellocchio, che metterà unicamente la firma senza seguire la lavorazione del giornale; il suo posto fu preso in seguito, tra gli altri, da Pio Baldelli, Roberto Roversi, Marco Pannella, Nicola Zitara, Pier Paolo Pasolini, Giampiero Mughini, Alexander Langer e Adele Cambria, molti dei quali furono colpiti da denunce e diffide e non fecero mai parte del movimento politico, prestando il proprio nome come direttore responsabile per le esigenze di legge da una posizione che potremmo definire di "simpatizzanti" (Pannella era mosso più che altro dalle sue idee relative alla libertà di espressione). Dopo lo scioglimento di Lotta Continua, il quotidiano (diretto da Enrico Deaglio a partire dal 1977) continuerà ad uscire in edicola fino alla fine del 1980, rappresentando in questo periodo le istanze del Movimento del '77. Dopo una sospensione di qualche mese, il giornale riprese ad uscire nell'autunno del 1981 fino a cessare definitivamente le pubblicazioni il 13 giugno 1982.

 

Sistema aderente

Collezione "Lotta Continua" (1969-1980)

 

URL Scheda provenienza

 

Soggetti conservatori