NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Camuccini. Comunità e Curia baronale di Cantalupo

 

Denominazione

Camuccini. Comunità e Curia baronale di Cantalupo  Linked Open Data: san.cat.complArch.68388

 

Tipologia

fondo

 

Data

secc. XVI- XX (con docc. dal 1488 al 1490)

 

Consistenza

1262 (voll., bb., regg.)

 

Descrizione

Acquistato nel 1989 dai Camuccini di Cantalupo il fondo è costituito da nuclei documentali estranei al pittore Vincenzo, che riflettono la struttura istituzionale di una comunità feudale. Si tratta di: - Carte degli ufficiali del castello nel rapporto di subordinazione con il domino. - Atti giurisdizionali del domino. - Carteggio di famiglie che hanno avuto in proprietà il feudo. Una raccolta normativa del sec. XV regolava i rapporti tra gli uomini di Cantalupo e il domino (Ostilio Savello), che si svolgevano all'interno di un accordo più ampio tra il pontefice e i ceti nobiliari, ai quali venivano elargite concessioni e attività di governo, influenzati dalle peripezie della corte pontificia e del processo di riaffermazione dell'autorità statale. I priori e il consiglio svolgevano l'ordinaria amministrazione, coadiuvati da massari, camerario e notaio. Applicavano coltarole per i servizi del maestro, chirurgo, predicatore, censi. In seguito il castello divenne il palazzo residenziale dei Cesi secc. XVI-XVII. Bibliografia: Inventario informatizzato a cura di M. GIOVANNELLI. E.A. DI CARLO, "Il castello di Cantalupo in Sabina", 1989. "Cesi Federico" in "Dizionario biografico degli italiani", vol. XXIV, 1980. Sul pittore cfr. I. CECCOPIERI, L'archivio Camuccini inventario, in "Miscellanea della SRSP", MXXXII, Roma 1990. A.BOVERO, "Vincenzo Camuccini", in "Dizionario biografico degli italiani", vol. XVII, 1974.

 

Sistema aderente

SIAS. Sistema Informativo degli Archivi di Stato.

 

URL Scheda provenienza

 

Soggetti conservatori

 

Soggetti produttori

 

Complesso Archivistico di Primo Livello